domenica , 26 Giugno 2022

Autolavaggio: nessun obbligo di green pass per accedervi

Non vi è alcun obbligo di possedere ed esibire il green pass accedendo alle attività di autolavaggio perché esse non sono richiamate, neppure implicitamente, tra quelle per le quali è previsto tale obbligo, riferendosi la norma dell’art. 3 del DL n. 1/2022 esclusivamente:

– dal 20 gennaio ai servizi alla persona, tra cui, come ha chiarito una FAQ del Governo, rientrano solo saloni di barbieri e parrucchieri; centri estetici; istituti di bellezza; servizi di manicure e pedicure; attività di tatuaggio e piercing; servizi di tolettatura per animali; lavanderie e tintorie, anche industriali; pompe funebri.

– dal 1° febbraio a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, tranne quelli esclusi dal DPCM del 21 gennaio perché necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona, appositamente individuate.

Il DPCM ha specificato che fra le attività commerciali per cui vi è obbligo di possesso ed esibizione del green pass base non rientrano quelle esercitate all’aperto, tranne quelle espressamente richiamate dalla normativa in materia di contenimento del Covid-19 (ad esempio fiere e sagre, per cui peraltro occorre possedere il “green pass rafforzato”), ma nessuna norma richiama le attività di servizi, tranne i predetti “servizi alla persona”.