sabato , 4 Aprile 2020

Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica degli incassi con Vending machine: da quest’anno è possibile comunicare gli incassi con il Registratore di cassa Telematico

Circa la memorizzazione elettronica e trasmissione telematica degli incassi realizzati con Vending machine prive di Porta di comunicazione, ovvero senza un software per la trasmissione elettronica in automatico e per i quali le imprese di lavaggio hanno provveduto a comunicare per mezzo di altri sistemi elettronici (obbligo già in vigore da oltre un anno) dal primo gennaio di quest’anno, 2020, sarà possibile utilizzare il Registratore di cassa telematico.

Questa apparecchiatura che genera il nuovo documento commerciale, emesso in luogo della ricevuta fiscale per servizi e dello scontrino fiscale per gli acquisti di merce varia, potrà essere utilizzata anche per trasmettere gli incassi derivanti da Vending machine.

Fino al 2022 le regole per la comunicazione di questi specifici incassi restano quelle in vigore: ovvero vanno comunicati telematicamente ogni volta che si “scassetta” e comunque almeno una volta ogni due mesi. 

Ricordiamo che le Vending machine, ovvero tutte le attrezzature che accettano denaro di nuova generazione dovranno essere dotate di porta di comunicazione per la trasmissione telematica dell’incasso. Oggi la stragrande maggioranza degli operatori in possesso di “vecchie” Vending machine hanno comunicato e comunicano gli incassi per mezzo di software acquistati sul mercato. 

 La novità intervenuta da gennaio, adottabile entro il primo semestre dell’anno in corso, prevede che praticamente tutte le imprese che generano corrispettivi da prestazioni di servizio, al netto degli incassi da Vending e per vendita di beni, dovranno dotarsi di registratore di cassa telematico o generare documenti di acquisto per mezzo del portale dell’Agenzia delle Entrate accedendo nel sezione fatture e corrispettivi, ovvero optare per l’emissione di fatturazione elettronica. 

Ciò considerato, a fronte di una nostra specifica richiesta fatta ai Dirigenti dell’Agenzia delle Entrate, sull’ipotesi di utilizzare, nell’eventualità fosse stato adottato, il nuovo Registratore di cassa telematico per effettuare la memorizzazione e comunicazione dell’incasso da Vending machine in luogo del software in uso, la risposta è stata affermativa.

Nello specifico ci è stato confermato che la possibilità è prevista dalle specifiche tecniche e dal provvedimento del 28.10.16 sui Registratori Telematici. L’unica accortezza, importante, è che la Vending machine si trovi nella stessa unità locale dove è presente il Registratore di cassa Telematico.

Nel caso in cui l’operatore scegliesse di utilizzare questa facoltà, non dovrà effettuare nessuna altra comunicazione e la modalità di comunicazione resta invariata.